Fai la tua richiesta e ricevi subito proposte dai nostri professionisti
Servizio richiesto

Cliccando su "Invia Richiesta" accetti le norme sulla privacy.

  • Richiedi un preventivo

    è semplice: compila il modulo qui a fianco, avendo cura di descrivere dettagliatamente la propria richiesta
  • Ricevi proposte

    Un pool di professionisti selezionati riceverà la tua richiesta e ti fornirà la sua migliore proposta.
  • Valuta e scegli

    Quando avrai ricevuto le proposte potrai scegliere il professionista da ingaggiare per le tue esigenze

Vorrei sapere quanto tempo ci vorrebbe per aprirmi la partita IVA come libero professionista...


Per avere un preventivo compila ora il modulo per ricevere preventivi!

Richiesta di preventivo del 22/01/2016 per apertura Partita IVA vicino a Roma, Città Metropolitana di Roma

Vorrei sapere quanto tempo ci vorrebbe per aprirmi la partita IVA come libero professionista (infermiere) e quanto costerebbe annualmente?

Questa richiesta ha ricevuto 8 Proposte . Chiedi anche tu un Preventivo Gratis e senza impegno .
Risposta da Anna Oliva

,aprire la partita iva ha un costo di circa Euro. Se Lei rientra nel nuovo regime forfettario (ex

Buonasera,

aprire la partita iva ha un costo di circa <omissis>Euro.  Se Lei rientra nel nuovo regime forfettario (ex minimi) il costo per la tenuta della contabilità e tutti gli adempimenti fiscali è di <omissis>Euro ogni <omissis>mesi. 

Nel caso contrario La invito a prendere appuntamento presso il mio studio per valutare la Sua situazione.

Saluti.

Dott.ssa Anna Oliva


Risposta da Dott.ssa Leotta

,per quanto riguarda l'apertura della partita IVA bisogna verificare il suo fatturato annuo. Non

Buongiorno,

per quanto riguarda l'apertura della partita IVA bisogna verificare il suo fatturato annuo. Non esiti a contattare lo studio per ulteirori informazioni. La consulenza è gratuita.

Dott.ssa Leotta <omissis>br />

Risposta da Sandro Zurlo

,L'inizio attività ( apertura P. Iva ) si ottiene in pochi giorni (.annualmente, dipende dalla

Buongiorno,

L'inizio attività ( apertura  P. Iva ) si  ottiene in pochi giorni (<omissis>.

annualmente, dipende dalla documentazione esibita( fatture emesse fatture acquisite,

ricevute etc),  almeno  € <omissis>al mese più Iva e Contributo integrativo <omissis>,

A disposizione per  eventuali chiarimenti

Invio cordiali saluti 

 

I miei riferimenti sono:

Sandro Zurlo Dottore Commercialista

Tel <omissis>

Studio Via oriolo Romano n. <omissis>Zona Cassia

Cordiali saluti 


Risposta da Dott. Enrico Cacciotti

La partita iva si apre in maniera telematica e nel giro di un'ora e disponibile il certificato di

Buonasera, la partita iva si apre in maniera telematica e nel giro di un'ora e disponibile il certificato di attribuzione. Se ha i requisiti per aderire al regime dei minimi il costo annuale di gestione è di euro trecento ed include anche la dichiarazione dei redditi.

Se trattasi di contabilità semplificata il prezzo mensile parte da euro cinquanta al mese.

Lo studio rimane a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

Cordiali saluti

Risposta da Dott. Fabrizio Andreocci

,L'apertura della partita iva non ha costi ed è praticamente immediata.Deve iscriversi alla cassa

Buongiorno Sig. <omissis>,

L'apertura della partita iva non ha costi ed è praticamente immediata.

Deve iscriversi alla cassa di previdenza per gli  infermieri.

Se ne ha i requisiti, possiamo valutare il nuovo regime  di vantaggio.

Il compenso per la gestione della sua posizione sarà di eruo <omissis>tutto incluso.

Rimango a sua disposizione

Saluti

Fabrizio andreocci

Risposta da Studio Commerciale Brunetti

,l'apertura della partita iva avviene in tempi molto brevi (dopo circa due-tre ore dalla richiesta

Buongiorno,

l'apertura della partita iva avviene in tempi molto brevi (dopo circa due-tre ore dalla richiesta di attribuzione).

E' possibile applicare il nuovo regime forfetario con tassazione sostitutiva al <omissis> i primi <omissis>anni e al 1<omissis> per i successivi.

Le persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni possono applicare il nuovo regime forfetario se, contemporaneamente, nell'anno precedente:

  • hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori determinati limiti, differenziati a seconda del codice ATECO che contraddistingue l'attività esercitata
  • hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore a <omissis>euro lordi, per lavoro accessorio, dipendente e per collaboratori (comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati)
  • il costo complessivo, al lordo degli ammortamenti, dei beni strumentali alla chiusura dell'esercizio non superava <omissis>euro. Nel calcolo di questo limite: <omissis> per i beni in locazione finanziaria rileva il costo sostenuto dal concedente; <omissis> per i beni in locazione, noleggio e comodato rileva il valore normale degli stessi; <omissis> i beni, detenuti in regime di impresa o arte e professione, utilizzati promiscuamente per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o professione e per l'uso personale o familiare del contribuente, concorrono nella misura del <omissis>; <omissis> non rilevano i beni il cui costo unitario non è superiore a <omissis>euro; <omissis> non rilevano i beni immobili, comunque acquisiti, utilizzati per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o della professione
  • hanno percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati, di cui rispettivamente agli artt. <omissis>e <omissis>del TUIR, eccedenti  l’importo di <omissis>euro.

Non possono avvalersi del regime forfetario:

  • le persone fisiche che si avvalgono di regimi speciali ai fini dell'Imposta sul valore aggiunto o di regimi forfetari di determinazione del reddito
  • i non residenti, a eccezione di quelli che sono residenti in uno degli Stati membri dell'Unione europea o in uno Stato aderente all'Accordo sullo Spazio economico europeo che assicuri un adeguato scambio di informazioni e che producono nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 7<omissis> del reddito complessivamente prodotto
  • i contribuenti che in via esclusiva o prevalente effettuano cessioni di fabbricati o porzioni di fabbricato, di terreni edificabili, o di mezzi di trasporto nuovi
  • gli esercenti attività d'impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all'esercizio dell'attività, a società di persone o associazioni a esse assimilate (articolo <omissis>del Tuir), ovvero a società a responsabilità limitata trasparenti.

Una volta aperta la partita iva si dovrà iscrivere all'ENPAPI, la cassa di previdenza degli infermieri

Il compenso per lo studio è di <omissis>€ al mese comprensivo di tutto.

Cordiali saluti

Alessia Brunetti

Richieste simili

Ercialista - Dichiarazione dei Redditi

Roma

Gestione contabilità semplificata per professionista ingegnere con fatturato di mila anno.... - Dichiarazione dei Redditi

Bagno a Ripoli, Città Metropolitana di Firenze

P.iva come - Avviare Attività

Varedo, Monza e Brianza

CHIEDI UN PREVENTIVO ORA

RICEVI PROPOSTE DA PROFESSIONISTI SELEZIONATI, GRATUITAMENTE E SENZA IMPEGNO PREVENTIVO