1,5 milioni di euro per la formazione dei dipendenti degli studi

Fondoprofessioni, il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua negli studi professionali e nelle aziende collegate, attraverso l’avviso 01/13, mette a bando 1,5 milioni di euro per la realizzazione di corsi e seminari rivolti al personale dipendente degli studi e delle aziende aderenti al Fondo.

CCNL

Attraverso tali risorse sarà possibile formare gratuitamente migliaia di dipendenti, finanziando attività formative “su misura”, calibrate sui fabbisogni formativi provenienti da dipendenti e datori di lavoro. Potranno partecipare ai corsi anche gli apprendisti, ed in tal caso le ore di frequenza potranno essere valide ai fini della formazione obbligatoria professionalizzante: secondo il nuovo CCNL degli studi professionali, questi ultimi possono avvalersi per l’erogazione della formazione anche di strutture esterne riconosciute da Fondoprofessioni.

Gli studi professionali e le aziende che intendono formare i propri dipendenti dovranno essere aderenti al Fondo. L’adesione è gratuita e si esprime riportando la dicitura “FPRO”, seguita dal numero di dipendenti all’interno della cella “Adesione Fondo”, presente nella denuncia UNIEMENS.

Nello specifico, sono destinati 700 mila euro per la realizzazione di attività corsuali rivolte al personale degli studi professionali (CCNL studi professionali), 600 mila euro per i corsi rivolti ai dipendenti delle società (altri CCNL), 200 mila euro per l’organizzazione di seminari.

I singoli progetti di cui si compongono i piani formativi potranno avere, nel caso dei corsi, una durata da 16 a 40 ore e massimo 16 allievi. I seminari potranno avere una durata di 4 oppure 8 ore ed avranno una platea più vasta (intorno alle 20 persone).

Possono inviare la domanda, presentando un proprio piano formativo, gli enti formatori accreditati a Fondoprofessioni, per conto degli enti proponenti previsti dall’avviso. Tra questi ultimi figurano: studi professionali, aziende, studi in rappresentanza delle proprie aziende collegate, associazioni di categoria, ATS, consorzi.

Scadenza

La scadenza di presentazione dei piani, inizialmente fissata per il 3 giugno 2013, è stata posticipata al 16 giugno 2013, dopodiché la commissione tecnica di valutazione analizzerà i piani formativi pervenuti, definendo le graduatorie (corsuale area studi professionali, corsuale area società, seminariale).

Vogliamo consigliarti la lettura e l'approfondimento di Marketing e Comunicazione per gli studi professionali, in quanto ti permetterà di completare l'argomento di questo articolo. E' disponibile anche con un forte sconto.

Nel corso dell’anno sarà inoltre sempre possibile partecipare anche ai bandi “a sportello” di Fondoprofessioni: i c.d. voucher-formazione, che assegnano un contributo dell’80% dei costi di attività formative “a catalogo” (di contenuto più generale), e della formazione individuale “personalizzata” da effettuare direttamente presso lo studio o l’azienda. Per maggiori informazioni: fondoprofessioni.it

Richiedi Consulenza


Hai domande su Argomenti d'attualità? Ricevi gratuitamente e senza impegno proposte da professionisti selezionati direttamente nella tua email!

Clicca qui
cerca cerca commercialista cerca commercialista