Sei esperto del settore?
Diventa subito Autore!

Inizia a scrivere

Partita iva Regime minimi 2016

Partita iva Regime minimi 2016

Partita iva Regime minimi 2016

Partita iva Regime minimi 2016

Compliance

Home » Compliance
­
3 07, 2015

Guida: Compilare 770

Di |luglio 3rd, 2015|Categorie: Compliance, Contabilità, Fisco|Argomenti trattati: , |0 Comments

Il modello 770/2015 semplificato costituisce il modello dichiarativo che utilizzano i sostituti d’imposta per esporre i dati delle certificazioni rilasciate, dell’assistenza fiscale prestata, dei versamenti, dei crediti e delle compensazioni effettuati nel periodo d’imposta 2014.E’ fissato il termine del 31 luglio 2015 per la presentazione del modello, che deve avvenire per via unicamente telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato.
3 07, 2015

Procedura Compilazione Modello Unico 2015

Di |luglio 3rd, 2015|Categorie: Compliance, Fisco|Argomenti trattati: |0 Comments

Per effetto dell’art. 10 del decreto legislativo n. 241/97, con riferimento ai contributi dovuti per l’anno 2014, i titolari di imprese artigiane e commerciali e i soci titolari di una propria posizione assicurativa tenuti al versamento di contributi previdenziali, sia per se stessi, sia per le persone che prestano la propria attività lavorativa nell’impresa (familiari collaboratori), debbono compilare la sezione I del quadro RR del modello Unico PF 2015.
6 11, 2012

Tutela degli amministratori di imprese ed enti (Rischi aziendali e Responsabilità Penale D.Lgs. 231/2001)

Di |novembre 6th, 2012|Categorie: Compliance, Normativa|Argomenti trattati: , , , , , , , , , , , , |2 Comments

In questo articolo si esporranno le formalità amministrative e le attività collegate alla normativa del decreto legislativo 231/2001, per permettere di attivare immediatamente l’obbligo della valutazione dei Rischi aziendali (sia quelli gestionali sia quelli di reato previsti dall’art. 25 e seguenti del D.LGS. 231/2001 sottoesposti). Infatti l’adozione del modello di organizzazione di gestione previsto è volontaria ed opzionale, ma la valutazione dei rischi è obbligatoria e ne deve essere lasciata traccia su delibere e documentazione di valutazione analitica.