ricorsi equitalia

 

La nuova riforma della riscossione approvata dal Governo complicherà enormemente la procedura di ricorso verso le cartelle Equitalia. Tale riforma fa leva su due grandi filoni:

  • Controllo profondo sulle motivazioni (prove fondate, etc);
  • Maggiore utilizzo della mediazione.

Maggiore utilizzo della mediazione

Riguardo a questo step si intende che Equtialia potrà avviare un ravvedimento attraverso il quale verrà evitata l’invalidazione delle cartelle per errori di forma: parliamo di difetti che non necessitano di accertamenti giudiziari (cartelle senza busta, errori nelle firme, etc). In questo modo la procedura eliminerà gli orpelli che rallentano il sistema sfruttando cavilli burrocratici.

Leggi anche: Pagamento Equitalia con Lottomatica e SisalPay

Altrettanto importante è la parte che riguarda l’impugnazione delle cartelle di Equitalia: lo scopo è evitare che alcuni cittadini possano ricorrere all’annullamento del pagamento attraverso tali procedura con l’unico motivo di poter arrivare all’invalidazione della cartella confidando sul silenzio assenso. Questa pratica è stata diffusa enormemente fra i debitori e costa all’intero sistema grandi sperperi in denaro ed in tempo.

Dettagli sul ricorso annullato

In questo modo, in caso di ricorso, il cittadino interessato non potrà esercitare ricorsi con esigenze differenti da quelle elencate nella norma vigente:

  • Prescrizione,
  • Decadenza,
  • Effettuazione del pagamento,
  • Sentenza,
  • Sospensione in sede di giudizio.
Cosi facendo si va scremare la lista, intercettando in anticipo chi si presentava ai ricorsi per un carattere chiaramente strumentale, i quali approfittando della procedura stessa (alquanto lunga e lenta) riuscivano a raggiungere facilmente l’annullamento del ricorso.

Prestazioni di ricorsi sulle cartelle Equitalia

Il tempo di 60 giorni entro il quale Equitalia era obbligata a rispondere nei confronti della dichiarazione rilasciata dal debitore, è stato eliminato. Inoltre, è stato abrogato l’annullamento della cartella esattoriale una volta trascorsi, almeno, 200 giorni. Non solo, non sarà possibile per il contribuente, procedere alla ripresentazione della dichiarazione di contestazione della cartella di Equitalia.

Vogliamo consigliarti la lettura e l'approfondimento di Marketing e Comunicazione per gli studi professionali, in quanto ti permetterà di completare l'argomento di questo articolo. E' disponibile anche con un forte sconto.

In poche parole, tali riforme vanno a debellare comportamenti scorretti e piccoli problemi che portavano all’estinzione di un debito senza motivazioni fondate.

Redattore

Redattore

La Redazione dell'Editoriale Commercialista.com ti offrirà tutorial, approfondimenti e consigli per ottenere il massimo dalla tua attività!
Dossier e Tutorial ti aiuteranno nell'ottimizzazione degli introiti o come meglio gestire le tue operazioni aziendali.
Redattore

Richiedi Consulenza


Hai domande su Equitalia? Ricevi gratuitamente e senza impegno proposte da professionisti selezionati direttamente nella tua email!

Clicca qui
cerca cerca commercialista cerca commercialista