Fai la tua richiesta e ricevi subito proposte dai nostri professionisti
Servizio richiesto

Cliccando su "Invia Richiesta" accetti le norme sulla privacy.

Studio Commerciale Brunetti - Commercialista
Studio Commerciale Brunetti

Studio Commerciale Brunetti

Commercialista

3

226 contatti ricevuti a richieste e preventivi

Lo Studio Brunetti nasce nel 2005 grazie alla professionalità della Dottoressa Brunetti Alessia e alla collaborazione di numerosi professionisti. Lo Studio offre una copertura completa di tutte le problematiche...

Indirizzo:
Viale Glorioso 18,
00153 Roma (Città Metropolitana di Roma)
Matricola: AA_008479 - Note legali
Telefono: +39 065818398 - 580054**
Cellulare: +39 347 856914**
Fax: +39 06 581508**

Servizi offerti

Descrizione

Lo Studio Brunetti nasce nel 2005 grazie alla professionalità della Dottoressa Brunetti Alessia e alla collaborazione di numerosi professionisti.
Lo Studio offre una copertura completa di tutte le problematiche che possano coinvolgere l’aspetto fiscale, tributario e societario.
Grazie agli oltre dieci anni di esperienza lo Studio Brunetti offre:
consulenza fiscale, reddituale e finanziaria a società di capitali e di persone;
consulenza fiscale e reddituale a persone fisiche;
tenuta della contabilità e assistenza nella predisposizione di bilanci e modelli fiscali;
consulenza del lavoro;
analisi finanziaria e reddituale su aziende;
operazioni societarie straordinarie: fusioni, scissioni, cessioni di azienda e conferimenti;

Il punto di forza dello Studio, con sede a Roma nella zona di Trastevere, risiede nella possibilità offerta al Cliente di avvalersi anche della professionalità di Avvocati, presenti nello stesso Studio, in grado di affrontare con successo le più diverse tematiche, assicurando competenza, impegno e piena assistenza in ogni settore dell’attività professionale.

Curriculum

Formazione: Laurea in Economia e Commercio presso l'Università di Roma La Sapienza.

Albi e associazioni: Iscritta all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma (Dottore Commercialista con il numero AA_008479). Iscritta nel Registro dei Revisori Contabili al n. 138989.

Risposte inviate

226 Richieste di preventivo o consulenza ricevute. Chiedi anche tu

  1. Preventivo commercialista per SRL Semplificata 19/4/2017 @ Roma

    srls - vendita al dettaglio casalinghi - statuto standard specificare nel preventivo il costo totale oneri inclusi (Imposta di registro, Diritto camerale , Oneri connessi a <omissis>libri sociali, Tassa di concessione governativa)

    • Studio Commerciale Brunetti
      Risposta 19/4/2017

      Buonasera

      Di seguito vi proponiamo il preventivo per la consulenza e l’elaborazione dei dati contabili inerenti alla Vs attività, nonché alla stesura e la presentazione delle dichiarazioni annuali e contributive e comunque di tutti gli obblighi fiscali e civilistici dovuti per legge.

      Il corrispettivo mensile per le prestazioni di tenuta della contabilità è stabilito in:

      • <omissis>per il primo anno;
      • <omissis>per il secondo anno;
      • <omissis>per il terzo anno;

      Per l’elaborazione delle operazioni di fine anno, scritture di assestamento, chiusura di esercizio e stesura del bilancio d’esercizio secondo le direttive Cee con relativa nota integrativa sarà applicata la tariffa di:

      ·         <omissis>per il primo anno più <omissis>euro per diritti e boli;  

      ·         <omissis>per i successivi più <omissis>euro per diritti e boli;

      Per l’elaborazione, predisposizione e spedizione telematica della dichiarazione annuale (mod. Unico) il corrispettivo è il seguente:

      ·         <omissis>/b> per il modulo redditi, Irap, Studi di settore e IVA

      ·         <omissis>per il mod. <omissis>/b> (redd.lav.autonomo);

      ·         <omissis>per lo Spesometro

      le dichiarazioni modello Unico dei soci sono comprese.

      Per qualsiasi informazione ci può contattare ai numeri <omissis>- <omissis>o al cellulare <omissis>

      Cordiali saluti

  1. Preventivo commercialista per Contabilità per Professionisti 14/4/2017 @ Roma

    Medico con p.iva. Gestione fatture e modello unico. Che costo annuo?

    • Studio Commerciale Brunetti
      Risposta 18/4/2017

      Buongiorno,

      dal <omissis>è possibile applicare il nuovo regime forfetario con tassazione sostitutiva al <omissis> i primi <omissis>anni e al 1<omissis> per i successivi.

      Le persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni possono applicare il nuovo regime forfetario se, contemporaneamente, nell'anno precedente:

      • hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori determinati limiti, differenziati a seconda del codice ATECO che contraddistingue l'attività esercitata
      • hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore a <omissis>euro lordi, per lavoro accessorio, dipendente e per collaboratori (comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati)
      • il costo complessivo, al lordo degli ammortamenti, dei beni strumentali alla chiusura dell'esercizio non superava <omissis>euro. Nel calcolo di questo limite: <omissis> per i beni in locazione finanziaria rileva il costo sostenuto dal concedente; <omissis> per i beni in locazione, noleggio e comodato rileva il valore normale degli stessi; <omissis> i beni, detenuti in regime di impresa o arte e professione, utilizzati promiscuamente per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o professione e per l'uso personale o familiare del contribuente, concorrono nella misura del <omissis>; <omissis> non rilevano i beni il cui costo unitario non è superiore a <omissis>euro; <omissis> non rilevano i beni immobili, comunque acquisiti, utilizzati per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o della professione
      • hanno percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati, di cui rispettivamente agli artt. <omissis>e <omissis>del TUIR, eccedenti  l’importo di <omissis>euro.

      Non possono avvalersi del regime forfetario:

      • le persone fisiche che si avvalgono di regimi speciali ai fini dell'Imposta sul valore aggiunto o di regimi forfetari di determinazione del reddito
      • i non residenti, a eccezione di quelli che sono residenti in uno degli Stati membri dell'Unione europea o in uno Stato aderente all'Accordo sullo Spazio economico europeo che assicuri un adeguato scambio di informazioni e che producono nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 7<omissis> del reddito complessivamente prodotto
      • i contribuenti che in via esclusiva o prevalente effettuano cessioni di fabbricati o porzioni di fabbricato, di terreni edificabili, o di mezzi di trasporto nuovi
      • gli esercenti attività d'impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all'esercizio dell'attività, a società di persone o associazioni a esse assimilate (articolo <omissis>del Tuir), ovvero a società a responsabilità limitata trasparenti. 

      Il compenso mensile per lo Studio è di euro <omissis>tutto compreso.

      Per ulteriori informazioni e per fissare un appuntamento ci può contattare ai numeri <omissis>- <omissis>o al cellulare <omissis>br />

      Cordiali saluti

  1. Preventivo commercialista per apertura Partita IVA 12/4/2017 @ Roma

    vorrei aprire la partita iva come infermiera

    • Studio Commerciale Brunetti
      Risposta 12/4/2017

      Buongiorno,

      dal <omissis>è possibile applicare il nuovo regime forfetario con tassazione sostitutiva al <omissis> i primi <omissis>anni e al 1<omissis> per i successivi.

      Le persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni possono applicare il nuovo regime forfetario se, contemporaneamente, nell'anno precedente:

      • hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori determinati limiti, differenziati a seconda del codice ATECO che contraddistingue l'attività esercitata
      • hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore a <omissis>euro lordi, per lavoro accessorio, dipendente e per collaboratori (comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati)
      • il costo complessivo, al lordo degli ammortamenti, dei beni strumentali alla chiusura dell'esercizio non superava <omissis>euro. Nel calcolo di questo limite: <omissis> per i beni in locazione finanziaria rileva il costo sostenuto dal concedente; <omissis> per i beni in locazione, noleggio e comodato rileva il valore normale degli stessi; <omissis> i beni, detenuti in regime di impresa o arte e professione, utilizzati promiscuamente per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o professione e per l'uso personale o familiare del contribuente, concorrono nella misura del <omissis>; <omissis> non rilevano i beni il cui costo unitario non è superiore a <omissis>euro; <omissis> non rilevano i beni immobili, comunque acquisiti, utilizzati per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o della professione
      • hanno percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati, di cui rispettivamente agli artt. <omissis>e <omissis>del TUIR, eccedenti  l’importo di <omissis>euro.

      Non possono avvalersi del regime forfetario:

      • le persone fisiche che si avvalgono di regimi speciali ai fini dell'Imposta sul valore aggiunto o di regimi forfetari di determinazione del reddito
      • i non residenti, a eccezione di quelli che sono residenti in uno degli Stati membri dell'Unione europea o in uno Stato aderente all'Accordo sullo Spazio economico europeo che assicuri un adeguato scambio di informazioni e che producono nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 7<omissis> del reddito complessivamente prodotto
      • i contribuenti che in via esclusiva o prevalente effettuano cessioni di fabbricati o porzioni di fabbricato, di terreni edificabili, o di mezzi di trasporto nuovi
      • gli esercenti attività d'impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all'esercizio dell'attività, a società di persone o associazioni a esse assimilate (articolo <omissis>del Tuir), ovvero a società a responsabilità limitata trasparenti. 

      Il compenso mensile per lo Studio è di euro <omissis>tutto compreso.

      Per ulteriori informazioni e per fissare un appuntamento ci può contattare ai numeri <omissis>- <omissis>o al cellulare <omissis>br />

      Cordiali saluti

  1. Preventivo commercialista per apertura Partita IVA 07/4/2017 @ Roma

    Vorrei aprire una partita iva x uso alimentare, gia abbiamo avuto un negozio alimentare, ho gia hccp e corso.

    • Studio Commerciale Brunetti
      Risposta 07/4/2017

      Buongiorno,

      dal <omissis>è possibile applicare il nuovo regime forfetario con tassazione sostitutiva al <omissis> i primi <omissis>anni e al 1<omissis> per i successivi.

      Le persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni possono applicare il nuovo regime forfetario se, contemporaneamente, nell'anno precedente:

      • hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori determinati limiti, differenziati a seconda del codice ATECO che contraddistingue l'attività esercitata
      • hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore a <omissis>euro lordi, per lavoro accessorio, dipendente e per collaboratori (comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati)
      • il costo complessivo, al lordo degli ammortamenti, dei beni strumentali alla chiusura dell'esercizio non superava <omissis>euro. Nel calcolo di questo limite: <omissis> per i beni in locazione finanziaria rileva il costo sostenuto dal concedente; <omissis> per i beni in locazione, noleggio e comodato rileva il valore normale degli stessi; <omissis> i beni, detenuti in regime di impresa o arte e professione, utilizzati promiscuamente per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o professione e per l'uso personale o familiare del contribuente, concorrono nella misura del <omissis>; <omissis> non rilevano i beni il cui costo unitario non è superiore a <omissis>euro; <omissis> non rilevano i beni immobili, comunque acquisiti, utilizzati per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o della professione
      • hanno percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati, di cui rispettivamente agli artt. <omissis>e <omissis>del TUIR, eccedenti  l’importo di <omissis>euro.

      Non possono avvalersi del regime forfetario:

      • le persone fisiche che si avvalgono di regimi speciali ai fini dell'Imposta sul valore aggiunto o di regimi forfetari di determinazione del reddito
      • i non residenti, a eccezione di quelli che sono residenti in uno degli Stati membri dell'Unione europea o in uno Stato aderente all'Accordo sullo Spazio economico europeo che assicuri un adeguato scambio di informazioni e che producono nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 7<omissis> del reddito complessivamente prodotto
      • i contribuenti che in via esclusiva o prevalente effettuano cessioni di fabbricati o porzioni di fabbricato, di terreni edificabili, o di mezzi di trasporto nuovi
      • gli esercenti attività d'impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all'esercizio dell'attività, a società di persone o associazioni a esse assimilate (articolo <omissis>del Tuir), ovvero a società a responsabilità limitata trasparenti. 

      Il compenso mensile per lo Studio è di euro <omissis>tutto compreso.

      Per ulteriori informazioni e per fissare un appuntamento ci può contattare ai numeri <omissis>- <omissis>o al cellulare <omissis>br />

      Cordiali saluti

  1. Preventivo commercialista per apertura Partita IVA 06/4/2017 @ Roma

    Buongiorno, volevo sapere se il regime dei minimi è utile per avviare la mia posizione lavorativa di tappezziere. Quanto costa e cosa dovrei fare. Grazie.

    • Studio Commerciale Brunetti
      Risposta 07/4/2017

      Buongiorno,

      dal <omissis>è possibile applicare il nuovo regime forfetario con tassazione sostitutiva al <omissis> i primi <omissis>anni e al 1<omissis> per i successivi.

      Le persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni possono applicare il nuovo regime forfetario se, contemporaneamente, nell'anno precedente:

      • hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori determinati limiti, differenziati a seconda del codice ATECO che contraddistingue l'attività esercitata
      • hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore a <omissis>euro lordi, per lavoro accessorio, dipendente e per collaboratori (comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati)
      • il costo complessivo, al lordo degli ammortamenti, dei beni strumentali alla chiusura dell'esercizio non superava <omissis>euro. Nel calcolo di questo limite: <omissis> per i beni in locazione finanziaria rileva il costo sostenuto dal concedente; <omissis> per i beni in locazione, noleggio e comodato rileva il valore normale degli stessi; <omissis> i beni, detenuti in regime di impresa o arte e professione, utilizzati promiscuamente per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o professione e per l'uso personale o familiare del contribuente, concorrono nella misura del <omissis>; <omissis> non rilevano i beni il cui costo unitario non è superiore a <omissis>euro; <omissis> non rilevano i beni immobili, comunque acquisiti, utilizzati per l'esercizio dell'impresa, dell'arte o della professione
      • hanno percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati, di cui rispettivamente agli artt. <omissis>e <omissis>del TUIR, eccedenti  l’importo di <omissis>euro.

      Non possono avvalersi del regime forfetario:

      • le persone fisiche che si avvalgono di regimi speciali ai fini dell'Imposta sul valore aggiunto o di regimi forfetari di determinazione del reddito
      • i non residenti, a eccezione di quelli che sono residenti in uno degli Stati membri dell'Unione europea o in uno Stato aderente all'Accordo sullo Spazio economico europeo che assicuri un adeguato scambio di informazioni e che producono nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 7<omissis> del reddito complessivamente prodotto
      • i contribuenti che in via esclusiva o prevalente effettuano cessioni di fabbricati o porzioni di fabbricato, di terreni edificabili, o di mezzi di trasporto nuovi
      • gli esercenti attività d'impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all'esercizio dell'attività, a società di persone o associazioni a esse assimilate (articolo <omissis>del Tuir), ovvero a società a responsabilità limitata trasparenti. 

      Il compenso mensile per lo Studio è di euro <omissis>tutto compreso.

      Per ulteriori informazioni e per fissare un appuntamento ci può contattare ai numeri <omissis>- <omissis>o al cellulare <omissis>br />

      Cordiali saluti