Fai la tua richiesta e ricevi subito proposte dai nostri professionisti
Servizio richiesto

Cliccando su "Invia Richiesta" accetti le norme sulla privacy.

Beatrice Figiani - Tributarista
Beatrice Figiani

Beatrice Figiani

Tributarista

3

10 contatti ricevuti a richieste e preventivi

PER NOI I CLIENTI NON SONO NUMERI... Lo STUDIO FIGIANI fornisce al mercato delle piccole - medie imprese e dei privati un servizio di consulenza di natura fiscale, contrattuale, societaria, amministrativo–contabile,...

Indirizzo:
Via Manzoni 21,
20040 Cambiago (Milano)
Matricola: A.N.CO.T. - n° 3275 - Note legali
Telefono: +39 02 950654**
Fax: +39 02 9506767**

Servizi offerti

Descrizione

PER NOI I CLIENTI NON SONO NUMERI...

Lo STUDIO FIGIANI fornisce al mercato delle piccole - medie imprese e dei privati un servizio di consulenza di natura fiscale, contrattuale, societaria, amministrativo–contabile, e di natura economico–aziendale, ritagliato sulle specifiche esigenze di ogni cliente.


Lo Studio si avvale, inoltre, di uno staff di consulenti collaboratori con specializzazioni professionali ed operative diversificate e complementari.

La titolare Beatrice Figiani ha maturato un’ampia esperienza nel campo della consulenza tributaria.

La struttura, giovane e dinamica, conta già un ventennio di attività; ha nella formazione professionale delle persone che vi operano nonché nell’utilizzo delle più avanzate metodologie e strumenti informatici, il proprio punto di forza.

Curriculum

Gestione contabile e fiscale di piccole e medie imprese

Risposte inviate

10 Richieste di preventivo o consulenza ricevute. Chiedi anche tu

  1. Preventivo commercialista per Dichiarazione dei Redditi 28/2/2014 @ Monza

    devo fare il mod <omissis>con agg. del <omissis>che ho fatto il modello unico perchè non ho fatto in tempo a fare il <omissis> vorrei sapere i costi distinti saluti

    • Beatrice Figiani
      Risposta 28/2/2014

      Buongiorno Sig. <omissis>,
      per l'elaborazione del modello <omissis>l'onorario è di <omissis>

      Rimango a disposizione e la saluto cordialmente.
      Beatrice Figiani
      <omissis>

  1. Preventivo commercialista per Avviare Attività 20/2/2014 @ Brescia

    Sono un rumeno ce am lavorato in italia per <omissis>ani che deve fare per avere miei contributi versati grazie

    • Beatrice Figiani
      Risposta 20/2/2014

      uongiorno Sig. Munt

  1. Preventivo commercialista per Dichiarazione dei Redditi 12/2/2014 @ Cassano d'Adda

    Buongiorno, volevo avere un preventivo, in linea di massima, per la tenuta della contabilità e per gli adempimenti fiscali relativi alla mia attività di avvocato. Fatturato nei <omissis>annui.

    • Beatrice Figiani
      Risposta 14/2/2014

      uongiorno Sig.ra Be

  1. Preventivo commercialista per Avviare Attività 07/2/2014 @ Gorgonzola

    Salve sono un informatico e ho intenzione di aprire partita IVA usufruendo della agevolazione dei regime dei minimi. Cerco un commercialista che mi chiarisca alcuni dubbi tra la differenza Partita Iva come libero professionista e Partita Iva come ditta uni-personale oltre ad affidargli l'incarico per l'apertura e gestione della mia partita IVA. Grazie <omissis>

    • Beatrice Figiani
      Risposta 07/2/2014

      Buongiorno Sig. Rupert,
      per la gestione base di tutti gli adempimenti nel regime dei minimi, il nostro Studio richiede l’onorario di euro <omissis>+ cassa <omissis> + iva <omissis> - ritenuta acconto <omissis>, suddiviso in rate trimestrali.

      Nella gestione base del regime dei minimi è compreso:
      Registrazione fatture ai fini delle imposte dirette e calcolo costi e ricavi dell'anno
      Modello Unico Reddti
      Modello <omissis>fino a <omissis>percipienti
      Adempimenti contributi previdenziali professionali
      Verifica e predisposizione acconti imposte e contributi.

      Restano esclusi i pagamenti telematici imposte, che possono essere effettuati in autonomia dal contribuente, oppure evasi dal nostro Studio al costo di <omissis>cadauno.

      In merito alla distinzione tra lavoratore autonomo e imprenditore, la differenza è molto sottile e si deve indagare soprattutto nella natura e modalità di svolgimento dei servizi resi:
      Il lavoratore autonomo svolge un'attività prevalentemente intellettuale, avvalendosi essenzialmente delle proprie doti naturali e delle proprie conoscenze ed esperienze di studio. Fornisce servizi, a volte in modo "organizzato". Il possedere anche rilevanti beni strumentali, non esclude immediatamente il concetto di attività svolta come lavoratore autonomo e la sua organizzazione non assume la "forma" d'impresa per il solo fatto che ci siano beni strumentali di importo rilevante (si pensi al radiologo). Per l'esercizio dell'attività professionale e per la produzione del relativo reddito non sono determinanti questi beni, ma le qualità personali del lavoratore, che nel lavoro professionale per lo più fornisce pareri, consigli, consulenze o attività dove l’aspetto intellettuale è di gran lunga superiore a quello manuale o commerciale.
      In più il lavoratore autonomo non garantisce un risultato ma il compimento di un opera (intellettuale), un avvocato non garantisce di vincere la causa ma di svolgere il proprio mandato con perizia professionale; il chirurgo non garantisce l'esito positivo dell'operazione. E' vero però che un chirurgo si servirà, nell’espletamento della sua attività operatoria, di personale (infermieri, anestesista, ecc…) oltre che di beni strumentali di ingente valore, non per questo la sua attività non è considerabile professionale.
      L'imprenditore svolge un'attività economica di produzione e scambio di beni e servizi in campo agricolo o commerciale. Le attività commerciali possono consistere in produzione di beni o di servizi.
      In più l'imprenditore usualmente garantisce un risultato, caso tipico è l'imprenditore artigiano ditta che costruisce una casa per conto di un committente. In questo caso la ditta si impegna a realizzare un risultato (una casa agibile o abitabile) e non solo che svolgerà il proprio lavoro con perizia. Un altro caso è quello dell'elettricista che installa un impianto elettrico, anche lui dovrà garantire il perfetto funzionamento dell'impianto installato. In questi casi il contratto che si instaura fra committente e impresa è un contratto di appalto nel quale l'impresa garantisce un determinato risultato a fronte di un pagamento di corrispettivo e non il compimento di un'opera intellettuale.
      Vi sono però dei casi in cui non è facile distinguere tra reddito professionale e reddito d'impresa si pensi all'attività del fotografo o a quella del tecnico informatico che vuole intraprendere proprio lei.
      Entrambe le attività possono alternativamente essere configurate e svolte come attività d'impresa o come attività professionale.
      Vista l’importanza che riveste tale differenziazione (si ricorda che il reddito d’impresa e il reddito di lavoro autonomo sono soggetti a regimi fiscali, previdenziali e assicurativi del tutto differenti) si consiglia una valutazione attenta e precisa.

      Resto a disposizione per ogni eventuale chiarimento e la saluto cordialmente.

      Beatrice Figiani
      <omissis>Cambiago (MI)
      www.studiofigiani.it
      w

  1. Preventivo commercialista per Avviare Attività 06/2/2014 @ Seriate

    Siamo tre soci. A maggio <omissis>dovremmo costituire una società senza dipendenti con oggetto sociale rappresentanza e commercio di materiale elettrico ed affine, quindi sarà necessario l'iscrizione dei soci (che saranno tutti soci lavoratori) e della Società al REA, INAIL, ecc. Avremmo bisogno di una consulenza innanzitutto per decidere se costituire una SNC o una SRL e di conseguenza valutare i costi sia per la costituzione che in seguito per la gestione amministrativa/fiscale (come società ester...

    • Beatrice Figiani
      Risposta 07/2/2014

      Buongiorno Sig.ra <omissis>,
      le confermo l'incompatibilità del lavoro dipendente con l'attività di agente.
      Per tutti gli altri quesiti, Le chiedo cortesemente se vogliamo fissare un appuntamento, in quanto le problematiche che Lei mi espone sono molteplici e rispondere per iscritto diventa difficoltoso, soprattutto in mancanza di informazioni più precise.
      Anche i costi relativi sono in funzione della tipologia di società che verrà scelta.
      Unica cosa certa è che per costituire una società occorre in primis un atto pubblico, che viene fatto presso un notaio, ma anche l'onorario del notaio varia in funzione se viene costituita una società SNC oppure SRL.
      Rimango a disposizione e la saluto cordialmente.

      Beatrice Figiani
      <omissis>